Odio e inimicizia in Etty Hillesum
autore: Klaas A.D. Smelik
editore: Apeiron Editori

formato: 11.5 x 15.5 x 1.5 cm – pagine: 128
confezione: brossura – peso: 150 gr
illustrazioni b/n: illustrazioni b/n – lingua: Italiano
anno di pubblicazione: 2015
ISBN: 9788885978874
prezzo: € 8.90 scontato del 15%: € 7.57

 

 
Disponibile. In questo saggio, redatto nello stile limpido ed efficace che gli è abituale, Klaas Smelik approfondisce uno dei temi sui quali Etty Hillesum, nel diario e nelle lettere, ha più riflettuto: l’odio. Secondo la giovane ebrea di Middelburg, come recita un suo celebre passo: “... quell’odio indifferenziato è la cosa peggiore che ci sia. È una malattia dell’anima. Odiare non è nel mio carattere. Se, in questo periodo, io arrivassi veramente a odiare, sarei ferita nella mia anima ...”.
Smelik esamina il pensiero e il comportamento della Hillesum nei confronti dell’occupante tedesco che, negli anni del secondo conflitto mondiale, decise e organizzò la deportazione verso i campi di sterminio della maggior parte degli ebrei – cittadini olandesi e stranieri. Grazie a una pregevole introduzione di carattere storico e a un’attenta indagine testuale, lo studioso analizza le convinzioni hillesumiane sull’argomento aiutandoci così a comprenderne l’evoluzione e ad apprezzarne l’originalità.

Il saggio è stato tradotto direttamente dal manoscritto olandese e non esiste un’edizione pubblicata nella lingua madre dell’autore.
Klaas A.D. Smelik insegna Ebraico antico e Cultura e tradizione dell’ebraismo all’università di Gand. Autore di numerosi studi sull’ebraismo, ha scritto inoltre alcuni libri di narrativa per ragazzi. Dirige, presso la stessa università, il “Centro Studi Etty Hillesum” e ha diretto l’edizione critica delle opere di quest’ultima (1° ed. 1986, 6° ed. 2012). Con Apeiron Editori ha già pubblicato Il concetto di Dio in Etty Hillesum (2014) e due saggi contenuti nel volume Etty Hillesum. Studi sulla vita e l’opera (2013).